hk17-1-auction-room

Hong Kong, 23 Aprile 2017

Grand Crus Auction

Con il 111% del valore di partenza del catalogo, per oltre 400.000 euro raccolti, l’asta “The Grand Crus Auction” by Gelardini e Romani, di scena ad Hong Kong, conferma l’ottimo stato di salute dei grandi vini da collezione, con incrementi medi del 38% sulla base d’asta, e se i grandi di Francia fanno ancora la parte del leone in termini di aggiudicazioni più elevate (con le “incursioni” di due simboli dell’Italia enoica, come il Barolo Monfortino ed il Brunello Biondi Santi), sono le griffe del Belpaese a spuntare i rilanci maggiori.
Leggi l’articolo completo su WineNews.

Aste Precedenti

In questa sezione del sito potete consultare i cataloghi delle nostre aste precedenti svolte sia in Italia (non sono disponibili i cataloghi precedenti al 2006) che ad Hong Kong a partire dal 2011. Questa sezione racchiude la storia “concreta” della Gelardini & Romani Wine Auction, la prima casa d’Aste d’Italia specializzata in vino e la prima in Asia per la vendita di vini Italiani.

Ricerca Aggiudicazioni


Cliccando qui sotto potrai cercare aggiudicazioni precedentemente effettuate!

Valutazioni

Affidare. La Gelardini & Romani Wine Auction valuta l’affidamento di collezioni di vino ben conservate. I nostri specialisti vi guideranno passo passo nell’affidamento, dalla stima sino alla consegna. Contattateci via email scrivendo a raimondo@grwineauction.com oppure chiamando il +39 06 3214636 oppure il +39 338 5023444 per avere informazioni.

Potete inviare l’inventario della vostra collezione tramite il modello excel predisposto al lato.

grandcruwrap

Classificazione Grand Cru

La Classificazione riguarda le 30 etichette di vino italiane più ricercate ed apprezzate da collezionisti ed investitori di tutto il mondo, classificate in base ai maggiori livelli di prezzo ed alla minore percentuale di lotti invenduti, registrati dalla Gelardini & Romani Wine Auction. Il metodo di Classificazione dei Grand Cru d’Italia ricalca quello utilizzato per la classificazione dei Grand Cru di Bordeaux.. A distanza di oltre 150 anni la classificazione del 1855 è ancora valida perché fondata sull’unico metro oggettivo: il prezzo, utile a determinare quali siano le etichette che realmente riscuotono il maggior interesse da parte del pubblico..